Tartare di spada melone e cetriolo

tartare di spada melone e cetrioloTartare di spada melone e cetriolo, quanto di più fresco è possibile immaginare per rinfrescare queste ultime caldissime giornate d’agosto. Ma meglio godersele, che quando arriverà il lungo inverno, le rimpiangeremo.

La ricetta è davvero velocissima e semplicissima, l’unica cosa davvero importante per la sua realizzazione, è quella di congelare il pesce prima di consumarlo crudo, per scongiurare il rischio di problemi alla salute. Come stabilito dal Ministero della Salute, infatti, in caso di consumo crudo, marinato o non completamente cotto, il pesce deve essere preventivamente congelato per almeno 96 ore a -18°C in congelatore domestico contrassegnato con tre o più stelle (cioè praticamente tutti quelli di nuova generazione, ma controllate il libretto di istruzioni del vostro congelatore se non ne siete certi, vi toglierete il pensiero e poi lo saprete per sempre!). In alternativa, potete acquistare del pesce preventivamente abbattuto e quindi già direttamente utilizzabile per il consumo a crudo.

Ora che sapete tutto sul pesce crudo, oltre a questa ricetta potete realizzare anche la tartare di melone e gamberi rossi.

Ingredienti per 1 tartare:

  • 150gr di pesce spada
  • una fetta di melone
  • mezzo cetriolo piccolo
  • limone non trattato, qualche goccia del succo, la scorza e 1 fettina per guarnire
  • basilico fresco
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Acquistare il pesce spada con largo anticipo, riporlo all’interno di un sacchetto gelo e congelarlo per almeno 96 ore, poi lasciarlo scongelare in frigo.

Con un coltello ben affilato tritare il pesce spada a piccoli dadini fino ad ottenere la consistenza di una tartare. Condire con qualche goccia succo di limone e un pizzico di sale e lasciar marinare in frigo per una decina di minuti, coperto con la pellicola.

Nel frattempo pulire il melone eliminando i semi e la buccia, prelevarne una fetta e tagliarla a piccoli dadini. Pelare il cetriolo e ridurre anche questo a dadini.

Sistemare un coppapasta rotondo del diametro di circa 10-12cm al centro di un piatto, poi comporre la tartare sistemando al suo interno prima i dadini di cetriolo, poi quelli di melone e infine quelli di pesce spada, scolati dalla marinata. Dopo ogni strato premere leggermente con il dorso di un cucchiaio, servirà ad evitare che sfilando il coppapasta crolli tutta la baracca.

Completare con qualche fogliolina di basilico fresco, la scorza del limone prelevata con un rigalimoni, una macinata di pepe nero e un filo d’olio, poi sfilare il coppapasta e servire, guarnendo il piatto con una fettina di limone tagliata a metà.

FACILE • Preparazione: 10 minuti • Cottura: – • 235 cal/porzione

Stampa Stampa


3 thoughts on “Tartare di spada melone e cetriolo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *