Spaghetti di zucchine al pomodoro fresco

spaghetti di zucchine al pomodoro frescoLa ricetta della salsa di pomodoro fresco è quella della conserva di pomodoro che mia nonna materna Mariuccia preparava alla fine di ogni estate per poterne usufruire durante tutto l’inverno. Con il passare degli anni, invecchiando, aveva smesso di passarla al passaverdura, come invece ho fatto io nella ricetta qui proposta, e aveva iniziato a frullarla con il minipimer, perché meno faticoso. Ne risultava una salsa più rustica, con qualche pezzetto di carota e qualche buccia di pomodoro percettibili al palato, che ne rappresentavano proprio la sua forza. Per me era la salsa più buona del mondo, così come le sue farfalline al burro e i suoi spinaci con il parmigiano grattugiato.

Ingredienti per 2 persone:

  • 4 zucchine grandi o 5 medie
  • 500gr di pomodori perini o San Marzano (circa 3 pomodori)
  • mezza carota
  • mezza costa di sedano
  • 1/4 di cipolla
  • qualche foglia di basilico fresco
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Iniziare dalla preparazione della salsa di pomodoro fresco. Lavare e asciugare i pomodori, tagliarli a metà ed eliminare la parte verde del picciolo. Tagliare grossolanamente sedano, carota e cipolla e metterli insieme ai pomodori in una pentola d’acciaio. Salare e cuocere a fuoco basso a tegame coperto senza aggiungere acqua finché i pomodori non si saranno ammorbiditi bene (30 minuti circa), mescolando di tanto in tanto. Passare al passaverdure, rimettere sul fuoco, regolare di sale e far addensare fino a raggiungere la consistenza desiderata. Mia nonna, al momento di utilizzare la salsa, aggiungeva un fiocchetto di burro; io evito e sostituisco con un filo d’olio a crudo sulla pasta (o in questo caso gli spaghetti di zucchine) condita con la salsa.

*** Apro un piccola parentesi. Se con la salsa preparata si desidera fare una conserva, occorre sterlizzare i vasetti (io li metto in lavastoviglie da soli alla massima temperatura senza detersivo), poi versarci la salsa, avendo cura di lasciare 2-3cm dal bordo. Chiudere i vasetti e metterli a testa in giù in una pentola capiente, sistemando sul fondo e tra i vasetti dei canovacci. Ricoprirli con acqua calda e lasciar bollire 30 minuti. Lasciar raffreddare nell’acqua e una volta freddi verificare si sia creato il sottovuoto. Conservare i vasetti in luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce. Se volete conoscere tutti i segreti per una corretta conservazione di confetture e conserve, potere consultare il mio articolo sulla confettura fatta in casa. ***

Passare ora alla preparazione degli spaghetti di zucchine. Con un coltello dalla lama ben affilata, tagliare le zucchine prima a fettine sottilissime e poi a striscioline. Saltare gli spaghetti di zucchine in una padella antiaderente con un filo d’olio e un pizzico di sale a fuoco vivace per 1-2 minuti, finché non si asciugheranno completamente dall’acqua di vegetazione.

Arrotolare gli spaghetti di zucchine aiutandosi con mestolo e forchetta e disporli nei piatti da portata. Condire con la salsa di pomodoro fresco e completare con qualche foglia di basilico e un filo d’olio a crudo, poi servire. Se lo desiderate, potete spolverare con un po’ di parmigiano grattugiato.

FACILE • Preparazione: 20 minuti • Cottura: 35 minuti • 165 cal/porzione

Altre ricette con gli spaghetti di zucchine? Provateli con avocado, mozzarella e pomodorini oppure con uovo poché e briciole di frisella.

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *