Grissini al farro e sesamo con lievito madre disidratato

grissini al farro e sesamo con lievito madre disidratato 2Due i protagonisti di questi grissini al farro e sesamo con lievito madre disidratato che ho preparato in occasione del contest “Talent for Food”: la farina di farro e il lievito madre disidratato, come dice il nome stesso.

Il farro, considerato la più antica varietà di frumento coltivata, è un’eccellente fonte di fibre e micronutrienti, caratterizzato da un buon contenuto di proteine, che formano un glutine meno tenace e più digeribile.

Il lievito madre, fatto di farina e acqua e acidificato tramite lieviti, batteri e fermenti lattici che ne attivano la fermentazione, rende il prodotto finito più digeribile e più morbido nel tempo rispetto al lievito di birra. Quello fresco, però, è piuttosto difficile da preparare e gestire, oltre che da utilizzare. Quello secco può quindi rappresentare un buon compromesso. Nella sua formulazione contiene anche una piccola percentuale di lievito di birra secco, necessaria per attivarlo. In panificazione il lievito madre disidratato si impiega generalmente in percentuale del 7% sul peso della farina, ma in questo caso, trattandosi di grissini, ne ho utilizzato meno.

Ingredienti per 10 grissini:

Per l’impasto:

  • 125gr di farina di farro bio “Molino Rachello
  • 125gr di farina 00 “Molino Rossetto
  • 3.5gr di lievito di pasta madre essiccato “Molino Rossetto” (o 2.5gr di lievito di birra fresco)
  • 150ml di acqua
  • mezzo cucchiaio di olio di semi di girasole alto oleico CiaoBio “Agricola Grains
  • 25gr di semi di sesamo
  • 5gr di sale fino

Per la finitura:

  • semola rimacinata di grano duro, semi di sesamo e olio q.b.

Preparazione:

In una ciotola sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, poi unire le farine, l’olio e i semi di sesamo e iniziare a mescolare con un cucchiaio. Quando gli ingredienti saranno amalgamati, unire anche il sale, poi impastare con l’impastatrice o a mano per una decina di minuti, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Formare una palla, metterla in una ciotola pulita e lasciar lievitare coprendo con un canovaccio per circa 3 ore o comunque fino al raddoppio del volume iniziale.

Riprendere l’impasto e appiattirlo sulla spianatoia cosparsa di semola e semi di sesamo fino a formare un rettangolo. Ritagliare 10 strisce, arrotolarle su loro stesse, passarle in una miscela di semola e semi di sesamo e disporre i grissini ben distanziati tra loro su una teglia foderata con carta da forno.

Spruzzare sui grissini un po’ d’olio, poi coprire con un canovaccio e lasciar riposare una mezzoretta.

Nel frattempo scaldare il forno a 200° in modalità statica, poi cuocere i grissini nel ripiano intermedio per circa 30 minuti, fino a doratura.

Sfornare e far raffreddare su una gratella. Serviteli al posto del pane per accompagnare il pasto, oppure per un aperitivo smart, in abbinamento a salumi, formaggi e, perché no, un bel bicchiere di bollicine, che non stona mai.

FACILE • Preparazione: 20 minuti • Lievitazione: 3 ore e 30 minuti a temperatura ambiente • Cottura: 30 minuti • Porzioni: per 10 grissini • 120 cal/grissino

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *