Spaghetti al nero di seppia e carciofi

spaghetti al nero di seppia e carciofiCatherine Deneuve una volta ha detto “Gli italiani hanno solo due cose per la testa: l’altra sono gli spaghetti.” E come darle torto?

Non lasciatevi spaventare dalla falsa credenza che preparare gli spaghetti al nero di seppia sia impresa complessa e dagli ingredienti introvabili. In realtà, il nero di seppia si trova anche in comode bustine al reparto pescheria di qualsiasi supermercato ben fornito e non è niente di più elaborato di un comune condimento per la pasta già pronto. Anche nell’eventualità in cui decideste di utilizzare la sacca del nero di una seppia fresca, tutto ciò che dovrete fare è aprire la sacca con le mani direttamente sopra agli spaghetti al momento di condirli, con l’unico accorgimento di utilizzare dei guanti in lattice per evitare di passare il resto della settimana con le unghie nere. Io ho fatto una via di mezzo, ho usato la sacca dell’inchiostro della seppia che ho comprato (gentilmente estratta dal mio pescivendolo) e poi, visto che non era abbastanza, ho aggiunto due bustine di nero di seppia confezionate.

Ingredienti per 2 persone:

  • 160gr di spaghetti
  • 130gr di seppie pulite (corrispondenti a una seppia di medie dimensioni), eventualmente con la sacca del nero a parte
  • 3-4 bustine di nero di seppia oppure un paio di sacche del nero di seppie fresche
  • 2 carciofi spinosi tipo sardi
  • brodo vegetale q.b. (facoltativo)
  • mezzo bicchiere di vino bianco (facoltativo)
  • basilico fresco
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Iniziare dalla pulizia dei carciofi. In una mia precedente ricetta (crocchette di carciofi e patate al forno) ho descritto l’intero procedimento, completandolo con un video dimostrativo. Una volta puliti, tagliarli a listarelle e rosolarli in padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio per un paio di minuti. Portare a cottura per 10-15 minuti, aggiungendo brodo vegetale o acqua calda quando necessario. Verso fine cottura prelevare l’aglio, aggiustare di sale, pepare e tenere da parte.

Nel frattempo, in un’altra padella, scaldare un filo d’olio con un spicchio d’aglio, poi unire le seppie a listarelle e rosolare per 5 minuti. Sfumare con vino bianco o un goccio di acqua calda e lasciar evaporare, poi salare leggermente ed eliminare l’aglio.

Lessare gli spaghetti al dente in acqua bollente salata e, poco prima di scolare, prelevare un mestolino di acqua di cottura. Saltare in padella gli spaghetti con l’inchiostro nero, stemperando con un po’ dell’acqua di cottura tenuta da parte al fine di ottenere una cremina omogenea. Unire in padella anche una parte delle seppie e dei carciofi sminuzzati con il coltello, tenendo la restante parte pulita per la guarnizione del piatto.

Amalgamare bene, poi impiattare e completare con i carciofi e le seppie puliti tenuti da parte e qualche fogliolina di basilico fresco. Se gradito si può arricchire ulteriormente con un po’ di frisella sbriciolata sopra al piatto.

FACILE • Preparazione: 10 minuti • Cottura: 25 minuti • 455 cal/porzione

Stampa Stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *