Patate ripiene di uova porcini e tartufo

patate ripiene di uova porcini e tartufo

Patate ripiene di uova porcini e tartufo, ricetta semplice dalla presentazione elegante, per allietare anche il più raffinato degli ospiti. Peccato che non ci sia nessun ospite in questo strano periodo in cui la socialità è ridotta al minimo e gli amici a cena sono un lontano ricordo. Fortuna però che rimangono i social, dove condividere con gli altri le nostre prelibate preparazioni, in attesa che prima o poi possano venire di persona ad assaggiarle. E nel frattempo, viziarci un po’, anche se siamo soli, ci aiuta a superare questo autunno di pandemia.

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 grosse patate da 300gr ciascuna
  • 150gr di funghi porcini puliti (anche congelati)
  • 2 uova
  • 1 piccolo tartufo nero da una decina di grammi
  • 1 scalogno
  • timo fresco
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Lavare le patate, asciugarle, incartarle nell’alluminio e infornarle in forno statico preriscaldato a 180° per circa 1 ora. Prima di sfornarle controllare la cottura con uno stecchino, che dovrà entrare facilmente trovando la polpa morbida.

Nel frattempo rosolare lo scalogno tritato in padella con un filo d’olio, poi unire i porcini e cuocere una decina di minuti, regolando a fine cottura di sale e pepe.

Liberare le patate dall’alluminio. Tagliare la calotta, scavarle con uno scavino e riempirle ancora bollenti prima con i porcini e poi con gli albumi. Salare leggermente e rimettere in forno a 200° per qualche minuto, fino a che gli albumi saranno rappresi.

Sfornare e completare con i tuorli, foglioline di timo, sale e pepe. Se gradito potete aggiungere anche qualche dadino di formaggio filante e un po’ della polpa delle patate precedentemente prelevata con lo scavino. Rimettere brevemente in forno e all’uscita completare con tartufo nero a lamelle.

Le patate ripiene di uova porcini e tartufo sono ora pronte per essere servite!

FACILE • Preparazione: 20 minuti • Cottura: 1 ora e 15 minuti • 240 cal/porzione

Stampa Stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *