Patate ripiene di mortadella e scamorza

Per queste patate ripiene di mortadella e scamorza ho preso ispirazione da una ricetta di mammagy. Quante idee che ho raccolto dopo una breve visita sul suo blog, una più sfiziosa dell’altra! Io semplifico e cerco di accorciare i tempi quando si può, perché le bocche affamate acclamano e se non sono in grado di rispondere velocemente finiscono per mangiarsi le gambe del tavolo nell’attesa che la cena sia pronta in tavola!

Se siete alla ricerca di altre idee per farcire le patate vi propongo anche le mie patate con uova di quaglia, un’esperimento ben riuscito per provare un ingrediente nuovo ed insolito.

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 patate grandi
  • 1/4 di cipolla dorata
  • 75gr di mortadella a dadini
  • mezza scamorza bianca a dadini
  • 50gr di parmigiano grattugiato
  • mezzo uovo
  • 1 cucchiaio e mezzo di pangrattato
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Lavare bene le patate e cuocerle in acqua bollente salata per circa 40 minuti dal bollore. Una volta cotte lasciarle intiepidire, poi tagliarle a metà e con uno scavino prelevare parte della polpa, senza sbucciarle.

In una padella soffriggere la cipolla tritata finemente con un filo d’olio, poi unire la polpa delle patate e lasciare insaporire qualche minuto.

In una ciotola riunire la polpa delle patate (io ne ho utilizzata tre quarti perché era troppa e l’avanzo l’ho usato per arricchire l’insalata con cui ho accompagnato il piatto), la mortadella e la scamorza a dadini, il pangrattato, l’uovo, il prezzemolo tritato e il parmigiano grattugiato, tenendone un po’ da parte per la superficie. Regolare di sale e pepe e amalgamare bene.

Farcire le patate con il ripieno, cospargere con il parmigiano grattugiato tenuto da parte e infornare in forno ventilato preriscaldato a 190° per 15-20 minuti.

Sfornare e servire calde.

FACILE • Preparazione: 15 minuti • Cottura: 15-20 minuti + 40 minuti di cottura delle patate • le calorie non ve le scrivo, è chiaro a tutti che non è una ricetta magra!

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *