Pasta con broccoletti e funghi cardoncelli

Broccoletti e cardoncelli è un abbinamento tipico pugliese, che ho voluto ricreare nella mia cucina milanese dopo averlo sperimentato durante una trasferta di lavoro a Bari.

I broccoletti che ho utilizzato sono una sorta di via di mezzo tra le cime di rapa e i broccoli. Dei broccoletti sono commestibili sono sia le cimette, che le foglie più tenere. Per ottenere queste ultime occorre eliminare la parte dura del gambo e poi strappare una ad una le foglie, sfogliando con le mani dalla base alla punta del gambo. Se le foglie ottenute dovessero risultare ancora troppo grandi, basterà spezzettarle ulteriormente con le mani.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200gr di pasta (io ho usato delle pennette di kamut biologiche)
  • 250gr di broccoletti (peso già puliti)
  • 185gr di funghi cardoncelli
  • 1 spicchio d’aglio
  • peperoncino fresco q.b. (dipende dal peperoncino, assaggiatelo prima, onde evitare brutti scherzi). Io ho usato il calabrese, che ho trovato ad una fiera dove c’erano espositori provenienti da tutte le regioni d’Italia. La gentilissima signora calabrese che me lo ha venduto mi ha detto che si poteva anche congelare da intero e prelevarne ogni volta la quantità necessaria. Mi ha così convinta a farne scorta, d’altronde ne avevano così tanti e di così tanti colori che non ho potuto farne a meno.
  • parmigiano grattugiato (facoltativo)
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

In una padella rolosare uno spicchio d’aglio in camicia con un filo d’olio e il peperoncino fresco tritato, poi unire i funghi cardoncelli tagliati a pezzetti grossolani. Salare, pepare e cuocere a fuoco medio per 10-15 minuti.

In una capiente pentola con acqua bollente salata lessare insieme la pasta e i broccoletti, puliti e ridotti in cimette e foglioline.

Scolare la pasta con i broccoletti al dente, avendo cura di conservare qualche mestolo di acqua di cottura.

Far saltare il tutto in padella con i funghi a fuoco vivace, aggiungendo un mestolino di acqua di cottura della pasta per amalgamare bene.

Distribuire nei piatti e completare con del parmigiano grattugiato se lo si desidera.

Stampa Stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *