Orzo con ceci e vongole

Se devo scegliere tra cozze e vongole per la preparazione di una ricetta, generalmente prediligo queste ultime, perché, a differenza delle loro sorelle, non richiedono sforzi particolarmente intensi per la loro pulizia. Nel caso in cui non doveste consumarle tutte subito, il consiglio del mio pescivendolo è di cuocerle comunque e poi conservare quelle avanzate in un barattolino in frigo, sgusciate e con la loro acqua.

Ingredienti per 2 persone:

  • 120gr di orzo perlato
  • 500gr di vongole fresche
  • 70gr di ceci secchi (o ca. 200gr già cotti)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio evo, sale

Preparazione:

Mettere i ceci in ammollo fino a 24 ore (ma ne bastano 8-10), poi scolarli e risciacquarli bene sotto l’acqua corrente. Trasferirli in una pentola e ricoprirli di abbondante acqua fredda, portare a bollore e cuocere per 2 ore circa a fuoco basso con il coperchio, salando verso fine cottura.

Sciacquare le vongole sotto acqua corrente, poi metterle in una ciotola con acqua fredda e un pugnetto di sale grosso a spurgare per almeno 1 ora. Passato il tempo, risciacquarle e verificare che non ce ne siano di aperte con dentro la sabbia battendole una ad una su un tagliere. Anche solo un’intrusa può pregiudicare la buona riuscita (e commestibilità) della ricetta, quindi, anche se vi sembrerà superfluo, non saltate questo passaggio! Scaldare in padella un filo d’olio con uno spicchio d’aglio in camicia e far aprire le vongole a fuoco vivace con il coperchio, aggiungendo del prezzemolo tritato.

Lessare l’orzo in acqua bollente salata per circa 30 minuti (o diverso tempo indicato sulla confezione). Una volta cotto, scolarlo e unirlo in una ciotola ai ceci scolati e alle vongole sgusciate, avendo cura di tenerne da parte una decina con il guscio per la guarnizione.

Impiattare guarnendo con le vongole intere tenute da parte e del prezzemolo tritato.

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *