Minestra di riso zucca e porcini

Su zuppe e minestre vado abbastanza forte perché, soprattutto nella stagione fredda, le preparo spesso, riscaldano e confortano, e io che di natura sono piuttosto freddolosa le adoro per questo. Purtroppo però, la maggior parte delle volte le preparo solo per me, il mio fidanzato non è un grande fan e considera l’idea di mangiare una minestra solo quando i suoi sensi di colpa da eccesso di cibo sono veramente alle stelle. Quindi questa minestra di riso zucca e porcini me la sono cucinata e me la sono mangiata, e mi sono pure compiaciuta per quanto era venuta buona. Me la canto e me la suono insomma. Spero che voi riusciate a darle l’onore che si merita preparandola per una tavola imbandita per una bella famiglia numerosa.

Ingredienti per 2 persone:

  • mezza cipolla dorata
  • 1/4 di zucca grande mantovana (ca. 300gr di polpa pulita)
  • 2 cucchiai di riso a testa (ca. 60gr in tutto)
  • 170gr di porcini freschi puliti
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • brodo vegetale q.b.
  • olio evo, sale, pepe

Pulire la zucca eliminando la buccia, i semi e i filamenti, poi ridurre la polpa a dadini piccoli. Mondare i funghi e tagliarli a pezzetti grossolani. Io ho utilizzato dei porcini che avevo precedentemente pulito, fatto e pezzetti e congelato per i tempi duri, utilizzandoli direttamente da congelati. 🙂

In un tegame fare un soffritto con la cipolla tritata finemente e un filo d’olio, unendo se necessario qualche cucchiaio di brodo per non farla bruciare ed evitare allo stesso tempo di esagerare con l’olio.

Aggiungere la zucca e lasciare ammorbidire con il coperchio per 5 minuti. Aggiungere il riso e far insaporire, poi coprire con il brodo, portare a bollore, abbassare la fiamma e cuocere con il coperchio per circa 15 minuti. A questo punto schiacciare un po’ la zucca contro i bordi del tegame con una forchetta, poi unire anche i porcini e proseguire la cottura per altri 10 minuti senza coperchio. Portare alla consistenza desiderata regolando l’intensità della fiamma, tenendo presente che la consistenza finale della minestra dovrà risultare piuttosto densa.

A cottura ultimata, completare con prezzemolo tritato, regolare di sale e pepare. Spegnere il fuoco, distribuire nei piatti e unire altro prezzemolo fresco tritato, una macinata di pepe e, se gradite, un filo d’olio a crudo.

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *