Linzer Cookies

Vi sono piaciuti i miei Sacher Cookies? Allora perchè non provare anche i Linzer Cookies?

La pasticceria austriaca è sempre fonte di grande ispirazione e la versione biscotto di questi famosi dolci permette di creare delle piccole bontà che risultano meno impegnative rispetto ad una torta intera. Potete, come ho fatto io, portarli ad una cena informale invece della solita bottiglia di vino, oppure confezionarli in bustine trasparenti o scatole di latta decorate (da Tiger ne hanno di deliziose) da portare in regalo per Natale ad amici e parenti. Non per mettervi pressione, ma mancano solo 10 giorni a Natale (e a me mancano ancora un sacco di regali di fare -.-‘).

Per la ricetta mi sono ispirata a Enrica di Chiarapassion, apportando alcuni accorgimenti che renderanno la ricetta alla portata di chiunque.

Ingredienti:

Per i biscotti (ne verranno circa 25):

  • 225gr di farina 00
  • 95gr di mandorle non pelate
  • 170gr di burro morbido
  • 75gr di zucchero semolato
  • 1 uovo molto piccolo o mezzo grande
  • 1/2 cucchiaino scarso di cannella
  • 1 cucchiaino scarso di estratto di vaniglia liquido
  • la punta di un cucchiaino di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di limone
  • un pizzico di sale

Per la farcitura e decorazione:

  • confettura di mirtilli rossi/lampone (io ho usato quella di fragoline di bosco)
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Tostare le mandorle in forno statico preriscaldato a 200° per 10 minuti, poi strofinare con un panno in modo da eliminare parte delle pellicine. Far raffreddare bene e tritare al mixer con un cucchiaio di zucchero preso dal totale.

Nel robot da cucina con la frusta a foglia o a mano in una ciotola pesante, lavorare il burro con l’uovo, la farina, le mandorle, lo zucchero, la scorza di limone, il lievito, la cannella, la vaniglia e il sale. Trasferire l’impasto su una spianatoia e impastare fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare in frigo per almeno 1 ora (ma meglio tutta la notte). Io per comodità preparo sempre gli impasti di frolla il giorno prima. Al momento di stenderla la faccio rinvenire una mezzoretta a temperatura ambiente, in modo che non risulti troppo dura.

Con un matterello stendere la frolla su un ripiano o foglio di carta da forno infarinato, ad uno spessore di 4-5mm. Aiutarsi dividendo il panetto in più parti, poi reimpastare gli avanzi e stendere nuovamente, fino a finire la frolla. Eventualmente rimettere brevemente la frolla a raffreddare in frigo/freezer tra una stesura e l’altra qualora dovesse essersi ammorbidita troppo da non riuscire a stenderla.

Formare i biscotti con un taglia biscotti tondo del diametro di circa 5cm e, con una formina più piccola a forma di stellina, tagliare il centro a metà dei biscotti. A San Valentino basterà sostituire la stellina con un cuoricino, quale modo più tenero di sorprendere la vostra dolce metà?

Trasferire i biscotti su una teglia foderata con carta da forno e cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 13 minuti, fino a doratura.

Sfornare i biscotti e farli raffreddare su una gratella (io non l’avevo quindi li ho semplicemente trasferiti su un foglio di carta da forno pulito girandoli con il lato che era a contatto con la teglia verso l’alto, in modo da farli asciugare bene). Spolverare solo i biscotti con il foro al centro con lo zucchero a velo. Stendere 1 cucchiaino scarso di confettura su ogni biscotto intero e richiudere con il biscotto forato e cosparso con lo zucchero a velo.

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *