Insalata di polpo con patate e zucchine

insalata di polpo con patate e zucchinePolpo e patate, un grande classico della cucina italiana, che oggi porto in tavola sotto forma di una deliziosa e leggera insalata di polpo con patate e zucchine. Da quando ho scovato su una rivista di cucina questo metodo di cottura comodissimo, non l’ho più abbandonato: basta cuocere il polpo per 3 minuti in acqua bollente leggermente salata e poi lasciarlo raffreddare nella sua acqua di cottura. Io lo faccio il giorno prima e così, il giorno dopo, la cena vien pronta in un attimo. Polpo tenerissimo e per nulla gommoso!

Prima di passare alla ricetta, vi lascio il link ad altre sfiziose insalate di polpo e buon appetito!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 polpo da circa 1.1kg (peso già pulito)
  • 500gr di patate
  • 650gr di zucchine
  • prezzemolo fresco
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

In una capiente pentola di acqua bollente leggermente salata immergere per 3 volte i tentacoli del polpo per farli arricciare, poi immergere completamente il polpo e far cuocere per 3 minuti con il coperchio. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare nella sua acqua di cottura. Io per comodità lo faccio sempre il giorno prima e poi lascio raffreddare nella pentola con il coperchio a temperatura ambiente fino al giorno dopo.

Lessare le patate in acqua bollente per 35-40 minuti, salando verso fine cottura, quindi scolarle e farle intiepidire. Sbucciarle e tagliarle a pezzetti.

Nel frattempo lavare le zucchine, tagliarle a pezzetti e saltarle in padella con un filo d’olio, sale e pepe per una decina di minuti, oppure cuocerle al vapore per circa 15 minuti condendo con sale e pepe.

Scolare il polpo dall’acqua di cottura e tagliarlo a tocchetti.

Trasferirlo in una ciotola e unire le patate e le zucchine. Condire il tutto con un filo d’olio, regolare di sale e pepe se necessario e profumare con del prezzemolo tritato, poi servire.

FACILE • Preparazione: 15 minuti + il tempo di riposo del polpo • Cottura: 40 minuti • 350 cal/porzione

Stampa Stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *