Insalata di lenticchie finocchi e arance con mazzancolle

Vengono chiamate “carne dei poveri” e si mangiano come augurio di prosperità e ricchezza. È il paradosso delle lenticchie, che per l’alto contenuto di proteine e carboidrati vantano un alto valore nutritivo fornito a basso costo. Coltivato nel 5.500 avanti Cristo nella valle della Mesopotamia, l’attuale Iraq, questo è il legume più antico del mondo, diffusosi poi ovunque adattandosi ai climi più disparati. Ne esistono tantissime varietà per dimensione, colore e gusto e l’Italia ne offre un campionario quasi infinito.

Io ad esempio, per realizzare questo piatto, ho usato delle lenticchie nere, una varietà coltivata nell’entroterra siciliano, in particolare nella zona di Enna. Ora un po’ meno diffuse, un tempo venivano coltivate e consumate tanto, in quanto molto resistenti alla siccità e ricche di sostante nutritive. Con la cottura assumono colore marroncino diventando di aspetto molto simile alle classiche lenticchie che tutti conosciamo.

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 finocchio grande
  • 1 arancia media
  • 80gr di lenticchie secche
  • 12 mazzancolle
  • olio evo, sale, pepe, aceto balsamico

Preparazione:

Mettere le lenticchie in ammollo per qualche ora (passaggio non obbligatorio, serve soltanto ad accorciare i tempi di cottura), poi lessarle in acqua bollente per 30-40 minuti, salando verso fine cottura. Il tempo di cottura varierà a seconda di quanto tempo sono state in ammollo e a seconda della dimensione e varietà delle vostre lenticchie.

Pelare l’arancia a vivo. Eliminare con un coltello calotta superiore e inferiore, poi poggiare l’arancia sulla calotta inferiore e con il coltello tagliare la buccia dall’alto verso il basso, eliminando sia questa che la pellicina bianca, fino a raggiungere la polpa viva. Capovolgere l’arancia e fare la stessa cosa con la buccia rimasta nella parte bassa. Intagliare poi l’arancia tra uno spicchio e l’altro ed eliminare le pellicine interne, ricavando così tanti spicchi pelati a vivo ed assolutamente privi di pellicine.

In una ciotola unire le lenticchie cotte e scolate, il finocchio tagliato a fettine sottili e l’arancia pelata a vivo, raccogliendone il succo. Unire al succo un filo d’olio e dell’aceto balsamico e con l’emulsione ottenuta condire l’insalata, poi regolare di sale e pepe.

Ora potete lasciare così l’insalata ed utilizzarla da gustoso contorno, oppure, come ho fatto io, unire delle mazzancolle, pulite (mi raccomando di eliminare anche il budello), leggermente salate e fatte cuocere al vapore per 5 minuti nel frattempo che attendete la cottura delle lenticchie. Otterrete così un leggero secondo di pesce e, in men che non si dica, la cena è servita!

FACILE • Preparazione: 10 minuti • Cottura: 30-40 minuti • 320 cal/porzione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *