Formaggelle al cacio marzolino e zafferano

formaggelle al cacio marzolino e zafferanoformaggelle al cacio marzolino e zafferano ingredienti 2 formaggelle al cacio marzolino e zafferano 2Il cacio marzolino è uno dei formaggi toscani di maggior pregio, espressione di un’antica tradizione nell’allevamento degli ovini che risale all’epoca degli Etruschi. Il termine marzolino deriva dalla stagionalità di questo formaggio, che da il suo meglio se prodotto in primavera, nel mese di marzo, anche se oggi il marzolino viene prodotto tutto l’anno. La versione più tradizionale del marzolino è quella nella quale viene utilizzato puro latte ovino proveniente da animali alimentati con le erbe tipiche dei pascoli della zona di produzione, lavorato utilizzando il cagliofiore ricavato dal fiore del carciofo selvatico.

Capite che quando il Caseificio Il Fiorino mi ha mandato una box contenente, tra gli altri, un formaggio dalla storia così antica e importante, mi sono subito orientata su questo. Loro, tra l’altro, lo producono ancora, nella versione d’elite, come da antica memoria, con puro latte crudo di ovini allevati nella splendida maremma toscana.

Ecco quindi che nasce la mia ricetta delle formaggelle al cacio marzolino e zafferano, creata per partecipare al contest, incentrato sui formaggi di pecora, promosso dal Caseificio Il Fiorino in collaborazione con AIFB – Associazione Italiana Food Blogger. E come far risaltare al meglio un formaggio dal nome così primaverile, se non dando alle formaggelle forma di fiore e arricchendone alcune con ortaggi che proprio in marzo iniziano a comparire sui banchi del mercato?

Buona primavera!

Ingredienti per 6 formaggelle:

Per la pasta matta:

  • 225gr di farina (metà 00 e metà semola rimacinata di grano duro)
  • 45ml di olio di semi (o 55gr di burro morbido)
  • 67.5ml di acqua tiepida
  • sale

Per il ripieno:

  • 225gr di cacio marzolino fresco (io “Marzolino d’Etruria” del Caseificio Il Fiorino, in alternativa pecorino fresco a vostra scelta)
  • mezzo tuorlo
  • 1 pizzico di zafferano
  • 2-3 foglioline di menta fresca

Per la guarnizione:

  • mezzo tuorlo
  • 1 pizzico di zafferano
  • 2 asparagi fini
  • 1 zucchina fiorita
  • una manciata di nocciole non pelate

Preparazione:

Su una spianatoia impastare la farina con l’olio, l’acqua e un pizzico di sale, fino ad ottenere un impasto elastico e omogeneo. Formare un panetto e lasciar riposare mezzoretta a temperatura ambiente avvolto nella pellicola.

Nel frattempo preparare il ripieno, frullando il formaggio a pezzetti privato della crosta con il tuorlo, la menta e lo zafferano.

Riprendere la pasta e stenderla con il mattarello sulla spianatoia leggermente infarinata. Con un coppapasta ricavare dei dischi del diametro di 10-11cm, reimpastare gli scarti e ricavare altri dischi, fino a terminare la pasta.

Sistemare al centro di ciascun disco un cucchiaio abbondante di ripieno, poi rialzare e ripiegare il bordo, pizzicandolo, in modo da ottenere la forma di un fiore.

formaggelle al cacio marzolino e zafferano 2

Disporre le formaggelle su una leccarda foderata con carta da forno e spennellarle con il tuorlo sbattuto con un po’ di zafferano. A piacere guarnire alcune formaggelle con (i) rondelle di zucchine cotte al vapore e i loro fiori messi a crudo e (ii) asparagi cotti al vapore e nocciole tritate grossolanamente al coltello.

formaggelle al cacio marzolino e zafferano 3

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per 25-30 minuti, fino a doratura.

Lasciar intiepidire su una gratella, poi servire tiepide o fredde. Potete anche prepararle in anticipo conservandole in frigo, facendole poi brevemente riscaldare al forno poco prima di servirle.

MEDIO • Preparazione: 45 minuti • Cottura: 30 minuti • 350 cal/formaggella

Stampa Stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *