Crostatina di patate con agretti e ricotta

crostatina di patate con agretti e ricottaGli agretti, anche conosciuti come barba di frate e tanti altri improbabili nomi dal richiamo religioso, sono una verdura dal retrogusto amarognolo ma delicato, che ricorda un po’ il sapore degli spinaci. Il termine più comune per definirli, agretti, deriva proprio dal loro sapore acre e leggermente acidulo.

Il nome botanico della pianta è salsola soda e fino al secolo scorso era più utilizzata nelle fabbriche che in cucina. Veniva infatti utilizzata come importante fonte di soda, estratta dalle sue ceneri dopo aver bruciato la pianta, e poi usata per la produzione del vetro. A Venezia, ad esempio, veniva coltivata per rifornire di materia prima le vetrerie di Murano. Con il passare degli anni si sono evolute le tecniche ed è stato sempre più facile reperire la soda in modi diversi, così gli agretti si sono trasferiti dalle fabbriche alle cucine.

Disponibili per il consumo nel periodo primaverile, gli agretti hanno una forte azione depurativa, sono ricchi di vitamina A (dalle proprietà antiage), B e C e contengono sali minerali, tra cui potassio, calcio, magnesio e ferro. Inoltre sono molto ricchi di fibre insolubili, utili per stimolare le funzioni intestinali. Non da ultimo, hanno un basso contenuto calorico: solo 17 calorie ogni 100 grammi.

Per pulire gli agretti occorre eliminare con un coltellino o spezzando con le dita la parte terminale dei gambi, quella più bianca e dura. Sciacquare più volte sotto acqua corrente fredda e poi sono pronti per la cottura: semplicemente scottati in acqua bollente salata per non più di 5 minuti e poi velocemente insaporiti in padella con aglio e olio. Se volete fare gli splendidi potete anche passarli in acqua e ghiaccio prima di ripassarli in padella per preservare il colore verde brillante, ma io sono già splendida di mio, ho poco tempo e quindi lascio perdere.

Senza ulteriormente dilungarmi, vi lascio alla ricetta di questa deliziosa crostatina di patate con agretti e ricotta, la cui ispirazione viene da greenme.

Ingredienti per 2 persone:

  • 500gr di patate
  • 175gr di agretti puliti
  • mezzo uovo
  • 75gr di ricotta
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Lessare le patate in acqua bollente salata per 30-35 minuti (verificare la cottura pungendole con una forchetta, che dovrà entrare agevolmente nelle patate morbide), poi tagliarle a metà e schiacciarle con uno schiacciapatate. Non sarà necessario sbucciarle, inseritele nello schiacciapatate direttamente con tutta la buccia, questa rimarrà attaccata al fondo lasciando uscire solo la purea.

Nel frattempo scottare gli agretti puliti in acqua bollente salata per un paio di minuti (non più di 5), poi scolarli, lasciarli intiepidire e mescolarli in una ciotola insieme alla ricotta, aggiustando di sale e pepe.

In un’altra ciotola riunire la purea di patate con l’uovo, regolare di sale e pepe e amalgamare bene.

Rivestire con carta da forno leggermente stropicciata due piccoli stampi (i miei erano del diametro di circa 16cm) oppure uno più grande (circa 20cm), ungere con un filo d’olio e utilizzare 3/4 della purea di patate per ricoprire fondo e bordi, schiacciando bene con il dorso di un cucchiaio. Farcire con il composto di agretti e ricotta e decorare la superficie con la restante purea di patate, creando delle strisce con l’aiuto di una sac-à-poche.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° in modalità ventilata per circa 25 minuti, fino a quando la superficie della crostatina risulterà dorata.

Una volta pronta sformare su un piatto da portata e servire.

FACILE • Preparazione: 15 minuti • Cottura: 55 minuti • 330 cal/porzione

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *