Crocchette di carciofi e patate al forno

Sì, la pulizia dei carciofi è lunga e noiosa. Ma sono talmente buoni che alla fine ne vale sempre la pena. L’ultima volta mi sono cronometrata, ci vanno circa 3 minuti a carciofo. Non è un procedimento mentalmente impegnativo, quindi nel frattempo potete anche intrattenere conversazione con i vostri ospiti. Nel caso vogliate portarvi avanti per tempo, potete pulirli in anticipo e, dopo averli immersi nell’acqua acidulata come da procedimento di seguito descritto, congelarli da crudi, sia interi che tagliati secondo le vostre necessità. Volendo si possono anche congelare da precotti, cuocendoli per 5 minuti in acqua bollente salata, scolandoli, lasciandoli raffreddare e congelandoli disposti su un vassoio in modo che non si incollino tra loro. Una volta congelati, potrete trasferirli in dei comodi sacchetti gelo.

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 patata media
  • 2 carciofi con le spine
  • 1 uovo
  • 40gr di formaggio a scelta a dadini (facoltativo)
  • prezzemolo tritato
  • pangrattato q.b.
  • aglio
  • brodo vegetale q.b.
  • olio evo, sale, pepe

Preparazione:

Per la pulizia dei carciofi:

Per pulire i carciofi, preparare innanzitutto una ciotola con acqua fredda acidulata con del succo di limone o con un cucchiaio di farina, servirà ad evitare che una volta puliti anneriscano. La farina, a differenza del limone, non rilascia alcun sapore ai carciofi, risultando più neutra e adatta a tutte le preparazioni. L’unico problema potrebbe essere che se avete a cena degli ospiti intolleranti al glutine o celiaci, l’uso della farina è assolutamente bandito. Tagliare il gambo del carciofo lasciandone 7-8cm ed iniziare sfogliando il carciofo eliminando le foglie esterne più dure fino a raggiungere il cuore. Tagliare poi la punta, eliminandone circa 2-3cm. Con un coltellino eliminare i residui delle foglie rimasti sull’attaccatura tra il gambo e il cuore del carciofo e con un pelapatate pelare il gambo, in modo da rimuovere lo strato esterno fibroso. Lo scarto del carciofo è alto, è naturale così, non sentitevi in colpa a doverne buttare un bel po’ e non risparmiatevi nella sua pulizia. Rischierete altrimenti di ottenere dei carciofi duri, fibrosi e difficilmente masticabili. Tagliare il carciofo a metà e con uno scavino eliminare la barba interna. Dividere i cuori dei carciofi dai gambi e tagliare i primi in quarti o a spicchi sottili. Immergere immediatamente cuori e gambi nell’acqua acidulata per evitare che ossidando anneriscano, potrete a questo punto utilizzare entrambi per la vostra ricetta, avendo cura di scolarli per bene. Se invece avete necessità di utilizzare i carciofi interi (ad esempio per farcirli), allargate le foglie con le mani esercitando una leggera pressione ed eliminate la barbetta interna con l’aiuto di uno scavino o di un cucchiaio. Immergeteli nell’acqua acidulata e scolateli per bene prima di utilizzarli.

Vi lascio un video riepilogativo (video pulizia carciofi), non preoccupatevi, è muto, così lo potete vedere ovunque vi troviate senza preoccuparvi di fare figuracce!

Per le crocchette:

Lavare la patata, poi lessarla con la buccia per 30-40 minuti dal bollore, salando verso fine cottura. Una volta cotta, tagliarla a metà e schiacciarla con lo schiacciapatate con la parte tagliata rivolta verso il basso. In questo modo non sarà necessario sbucciarla, la buccia rimarrà nello schiacciapatate e voi eviterete di scottarvi le mani.

In una padella soffriggere uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, poi unire i carciofi tagliati a spicchi e cuocere per 10-15 minuti, aggiungendo man mano che è necessario qualche mestolo di brodo vegetale (andrà benissimo quello di dado). Una volta cotti sminuzzarli con un coltello e unirli alla patata schiacciata.

Unire anche l’uovo, il prezzemolo, 1-2 cucchiai di pangrattato e regolare di sale e pepe.

Formare le crocchette e, se gradite, metterci dentro un cubetto di formaggio, poi passarle nel pangrattato.

Disporre le crocchette su una teglia foderata di carta da forno leggermente unta, completare con un filo d’olio e cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per circa 20 minuti, girandole a metà cottura. Gli ultimi minuti di cottura impostare la modalità grill, così da farle dorare per bene.

MEDIO • Preparazione: 20 minuti • Cottura: 20 minuti per le crocchette + il tempo di cottura delle patate e dei carciofi (30-40 minuti in tutto) •  340 cal/porzione (calcolate utilizzando formaggio Asiago)

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *