Cavoletti di Bruxelles glassati al mandarino

In molti non gradiscono il sapore (e l’odore) dei cavoletti di Bruxelles, che a me invece non dispiace per niente, tanto che li apprezzo anche al naturale, semplicemente cotti al vapore oppure lessati e conditi con un filo d’olio, sale e pepe. Questa versione però, arricchita da una deliziosa salsa dolce al mandarino, riesce a mettere tutti d’accordo, bambini compresi.

Si chiamano cavoletti (o cavolini) di Bruxelles, ma con il Belgio in realtà hanno poco a che fare. Apparentemente originari dell’Italia, sono stati poi importati in Belgio dai legionari romani e attualmente la maggior parte della produzione di tale ortaggio avviene in Inghilterra. La popolazione belga peraltro non è neanche una grande consumatrice di cavoletti, che sono molto più apprezzati da scozzesi e olandesi. Questi cavoli in miniatura sono considerati dei veri e propri stimolanti dell’attività cerebrale e della concentrazione e hanno un’azione benefica sul metabolismo ormonale femminile.

L’idea per questa ricetta l’ho ripresa da stagioninelpiatto e l’ho fatta mia cambiando agrume (mandarino per me invece di arancia) e  proporzioni. Sbizzarrite anche voi la fantasia e sperimentate!

Ingredienti per 2 persone:

  • 300gr di cavoletti di Bruxelles
  • 2 mandarini (il succo)
  • mezzo cucchiaino di miele
  • mezzo cucchiaino di aceto balsamico
  • mezzo cucchiaio di olio evo
  • sale

Preparazione:

Lessare i cavoletti in acqua bollente salata per 15 minuti.

Nel frattempo in una ciotolina emulsionare il succo dei mandarini con il miele, l’aceto balsamico e l’olio.

Scolare i cavoletti e glassarli in una padella antiaderente con l’emulsione appena preparata per 3-4 minuti a fiamma media, fino a che la salsa non si sarà rappresa e i cavoletti non saranno diventati lucidi.

FACILE • Preparazione: 5 minuti • Cottura: 20 minuti • 130 cal/porzione

Stampa Stampa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *